A differenza dell’alimentazione, che rappresenta la semplice introduzione di alimenti nel nostro corpo, la nutrizione è qualcosa di più profondo e sottile, tanto che ci si può alimentare senza mai nutrirsi, ma è impossibile nutrirsi senza alimentarsi.

Un corretto stile alimentare prevede dei sani nutrienti, nel giusto apporto e della tipologia più adatta alle nostre esigenze; vuol dire riuscire ad assimilare quei nutrienti necessari a mantenerci vivi, a svolgere tutte le funzioni vitali, a crescere, a svilupparci ma anche e soprattutto a mantenerci attivi, energici e in forma.

Il cibo è, dunque, vita ma può rivelarsi la più importante medicina preventiva e terapeutica, o il più potente veleno. Se assunto correttamente ha la capacità di detossificare e ricomporre tutti i mattoncini del nostro corpo distrutti in seguito a traumi, interventi, infortuni, patologie ma nei casi di cattiva nutrizione può addirittura arrivare a provocare tutte le situazioni sopra citate.

Dal punto di vista emozionale il cibo è convivialità, condivisone, piacere e come tale può essere considerato la principale arma contro lo stress.

Va da sé quindi che quello della nutrizione sia un tema molto importante, tuttavia esso è troppo spesso banalizzato, semplificato, ridotto a slogan e oggetto di falsi miti, per cui è altrettanto importante affidarsi a veri professionisti del settore.

Il compito più difficile, ma anche fonte delle maggiori soddisfazioni, è proprio quello di far comprendere alla persona che decide di seguire un piano nutrizionale quanto sia importante modificare a 360 gradi il proprio stile di vita, promuovendo di pari passo anche una sana attività fisica, confacente alle proprie esigenze e necessità. Spesso si è all’oscuro dell’enorme potenziale che la combinazione di questi due fattori può scatenare nella prevenzione, nel trattamento e nella cura a innumerevoli patologie di cui oggi la popolazione mondiale soffre.

Avere cura del proprio nutrimento, vuol dire in primis avere cura di nutrire il proprio spirito.