Ciao Lettori del blog #mondofitlab, oggi scrivo e racconto di una delle tante belle pagine della nostra storia: l’evento “Respira in Natura”.

A qualcuno di voi magari sarà capitato di vedere i video delle due scorse giornate ad esso dedicate. A fare da cornice c’è la splendida Villalago, più precisamente il Lago di San Domenico, abbracciato da imponenti e erti monti.

Cos’è Respira in Natura?

Respira in Natura è un’occasione per riconnettersi a se’ stessi attraverso -appunto- la Natura. È l’occasione per comprendere che ci sono, e sempre ci saranno, cose che mai saranno nel nostro controllo. È l’occasione per superare limitazioni mentali che inevitabilmente immobilizzano anche il nostro corpo. Infine, è l’occasione per sprigionare energia.

Un’energia forte che scaturisce da un intenso e sentito viaggio dentro se stessi. A viaggiare non è solo un corpo mosso dalle proprie gambe, ma anche la mente. È proprio la mente che ci rivela quanto potere essa può avere su di noi, attivando meccanismi – talvolta di inibizione, altre di propulsione – verso cose che magari, non avremmo mai immaginato per noi.

PROSSIME DATE

2 OTTOBRE – 6 NOVEMBRE 2022


Ma come ci riconnettiamo a noi stessi?

Attraverso orecchie desiderose di ascoltare quello che quest’esperienza è in grado di suscitare dentro di noi: rivincita, dolore, paura, superamento del giudizio verso noi stessi, resistenza, esistenza, onestà, coraggio.
Fermarsi ad ascoltare per poi ripartire.

Cosa mettere nello zaino?

Per lo starter kit “tecnico” ci pensa come sempre ADM a dare indicazioni. Lui è una guida speciale per questa esperienza che tanto dà e tanto lascia, proprio grazie al suo prezioso donare e donarsi.

Penserete che queste parole spese per ADM vengano da una persona di parte, ma non è così.

Anzi, vi lascio la testimonianza di Giuseppe, che ha condiviso con noi entrambe le giornate sinora dedicate all’evento.

Grazie Antonio che ogni volta riesci a rendere unica questa esperienza. Mi sono lasciato guidare da un guerriero vero per affrontare i miei limiti, le mie paure, i miei punti di forza”.

Tornando allo starter kit “meno tecnico”, vi consiglio di portare nello zaino la voglia di accettare quello che la giornata avrà in serbo per voi. Inoltre, non può mancare la voglia di adattamento a qualsiasi condizione atmosferica vi accarezzerà il volto o scuoterà lo stomaco.

Cosa porterete a casa dopo Respira in Natura?

Probabilmente il Vento, che ci ricorda come nel quotidiano ci siano e sempre ci saranno cose che potremmo gestire, ma forse mai domare, senza che che queste pregiudichino i nostri giorni.

La Montagna, che ricorda che siamo e sempre saremo “piccoli” di fronte alla maestosità della natura e degli eventi.

Probabilmente la Pioggia, che ricorda come tutto scorre, persino le emozioni negative come la paura.

Sicuramente il Sole, che ci conferma che dentro di noi c’è energia.

Cosa rimane da fare?

Unirvi a noi… accendere l’energia e non dimenticare mai il fuoco che è dentro ciascuno di noi!

Siamo il nostro cammino, dunque…

“…che tutti possiamo avere gambe instancabili ed occhi bramosi di guardare.

Se vuoi partecipareai prossimi eventi, o semplicemente saperne di più, visita questa pagina!

Articolo a cura di

Stefania Angelico



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *