Il movimento: oggi parliamo di questo nostro caro vecchio amico che, come spesso accade, durante la stagione estiva tendiamo a dimenticare e trascurare.

POINT OF VIEW:

SEI UNA PALESTRA IN ESTATE

Caro boomer ehm… volevo dire CARO LETTORE…

Se non hai colto l’umorismo del meme in alto ⬆︎ non preoccuparti, stavo solo ironizzando un po’ su come in estate una buona fetta della popolazione spedisca il movimento in vacanza. Rinviando a settembre o a quando sarà più fresco la ripresa dell’attività fisica o dello sport praticato, contribuiamo così allo spopolamento delle palestre nella stagione estiva, lasciandole sole e tristi come nella foto di cui sopra.

Oltre agli “stagionali”, c’è anche chi non considera affatto il movimento, svolgendo una vita sedentaria tutto l’anno, ignorando -forse- i benefici di uno stile di vita attivo.

Che cos’è il movimento umano?

La vita in generale, ma nel nostro caso la vita dell’essere umano, si manifesta attraverso il movimento. Pensa a quando soddisfi i tuoi bisogni essenziali come mangiare, bere, andare in bagno; o ancora quando cammini, vai in bicicletta, corri ecc.

Spesso ti muovi quando comunichi o mentre interagisci con gli altri, ti muovi nel sonno e quando non lo fai il tuo cuore continua comunque a battere, senza pause o interruzioni.

Anche quando apparentemente sei fermo, in stazione eretta o seduto, in realtà riesci a farlo grazie al movimento di alcune molecole presenti nei tuoi muscoli che, per consentire il mantenimento della posizione, esprimono una tensione sufficiente per opporsi alla forza di gravità.

Il movimento si interrompe, purtroppo, solo quando l’organismo muore.

Muoversi influisce sulla salute

Il movimento, in tutte le fasce d’età, è una tra le più importanti funzioni organiche dell’essere umano.

  • Favorisce il miglioramento, il mantenimento e la conservazione dello stato di salute dell’organismo;
  • Consente di interagire con l’ambiente e di sviluppare le capacità di comunicazione;
  • Sviluppa le capacità intellettive;
  • Migliora le capacità motorie, le abilità e la capacità di prestazione umana.

Gli effetti positivi del movimento sulla macchina umana sono tanti e sono noti ormai da diversi anni.

Le indicazioni dell’OMS sul movimento

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) consiglia, di effettuare una scelta di vita che tenga in grande considerazione l’attività fisica, dando semplici indicazioni per le diverse fasce d’età.

  • Bambini/Adolescenti (5-17): Questa fascia d’età deve praticare almeno 60’ di attività fisica al giorno ad intensità moderata, da affiancare ad almeno tre giorni alla settimana di attività fisica vigorosa. Dai 5 ai 17 anni bisogna evitare uno stile di vita sedentario e limitare il tempo speso davanti gli schermi (PC, tablet, smartphone ecc.).
    In bambini ed adolescenti con uno stile di vita sedentario è associato a: aumento del grasso corporeo, bassa salute metabolica, bassa fitness e scarsa qualità del sonno.
il movimento giovani
  • Adulti (18-64): Per gli adulti è raccomandato uno stile di vita attivo che comprenda almeno 150’-300’ di attività fisica aerobica moderata o almeno 75’-150’ settimanali di attività fisica aerobica intensa. È possibile combinare le due attività. Inoltre in questa fascia d’età è consigliato, per ottenere un miglior stato di salute, un MINIMO di due sedute settimanali dedicate al rinforzo muscolare.
  • Anziani (+65): Gli over 65, a differenza degli adulti, oltre alle indicazioni date sopra devono seguire alcune sessioni settimanali per lavorare sulla prevenzione delle cadute. Esercizi di rinforzo muscolare e di controllo motorio al fine di migliorare la percezione del corpo. Anche per gli anziani è possibile combinare le varie attività.
il movimento anziani

Ad adulti ed anziani con uno stile di vita sedentario è associato: un basso livello di salute, un elevato tasso di mortalità per patologie cardiovascolari e per tumori, un’alta incidenza di patologie cardiovascolari, tumorali e diabete di tipo 2.

Più movimento per tutti

L’OMS si è espressa positivamente anche sul ruolo che gioca il movimento inteso come attività fisica sia per le donne incinte sia per le neomamme, per le popolazioni speciali (bambini, adolescenti ed adulti) e per chi convive con patologie croniche come l’ipertensione, il diabete di tipo 2, l’HIV o per i sopravvissuti al cancro.

Se vuoi saperne di più non esitare a contattarci, sapremo come aiutarti.

“ESTATE, BOLLICINE E RELAX” e aggiungerei MOVIMENTO!

Torna l’estate e insieme a lei tornano le belle giornate, gli aperitivi in spiaggia con gli amici, i party in piscina ecc.

Ma -ti svelo un segreto: nonostante questo le palestre rimangono aperte!

Altrimenti come pensi che si preparano gli atleti in off-season?

Battute a parte 🙂 ora che conosci i benefici di una vita attiva, cosa aspetti a muoverti? Non esiste una data di scadenza per iniziare.

Anche se il caldo è forte ed è dolce il relax, non dimenticarti di tutte quelle attività che fanno bene al tuo corpo e alla tua mente.

Dalle passeggiate in montagna alle escursioni a contatto con la natura, dalla corsa sul lungo mare alle nuotate al mare, una partita a beach tennis o una a beach volley con gli amici.

Insomma, potrei continuare a premere i tasti della mia tastiera per ore.
Non basterebbero per parlarti di tutte le attività che puoi fare per combattere la sedentarietà.

Cura le tue virtù, non i tuoi vizi!

Voglio farti una domanda:

“Perché tendiamo costantemente a dare ampio spazio ai vizi e ne diamo poco o nessuno ad attività che fanno bene alla nostra salute?”

I latini usavano questo proverbio: Gutta Cavat Lapidem. Letteralmente significa “la goccia scava la pietra” , ad indicare che un’azione, anche lieve, se protratta nel tempo e in maniera continua può essere efficace. Sia in maniera positiva che in maniera negativa.

Riportandola all’interno del nostro discorso, bisogna vedere l’attività fisica come la goccia che scava e modifica in maniera positiva il tuo corpo, la tua salute e la tua vita.

Come avrai ben capito, gli effetti di un’attività motoria costante e protratta nel tempo sono tanti e tutti positivi. Il benessere e la qualità della vita dell’uomo dipendono da diversi fattori e la corretta gestione del movimento è uno di questi.

Come mi piace dire siamo movimento quindi muoviamoci.

Se vai in vacanza, dunque, ricordati di non abbandonare il movimento, portalo sempre con te.

Articolo a cura di

Riccardo Filippi – Redazione Fit Lab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *