La donna e i corpi di tutte le donne attraversano, nel corso della vita, una serie di fasi che vanno dalla pubertà alla menopausa, in un processo di trasformazione. Proprio come una farfalla che nasce da un uovo e passa per il bruco e la crisalide prima di raggiungere la propria forma.

In particolare, qui ci soffermiamo su un momento preciso della vita della donna, identificato in un certo senso dal fattore tempo, inteso come età anagrafica: ci soffermiamo sulla donna over 40

Perché abbiamo scelto questo momento? Perché la modifica dell’assetto ormonale è una variabile che esercita un’importante influenza sulla quotidianità e sulla vita della donna.

donne tutte le età

Gli ormoni femminili e la loro influenza

I livelli di progesterone e di estrogeni non sono più armonici, anzi piuttosto squilibrati: i livelli del primo tendono a diminuire quelli del secondo si fanno altalenanti. 

Ma cosa comporta questa danza disarmonica?

  1. Alterazione del ciclo sonno-veglia dovuta a disturbi del sonno quali insonnia, risvegli frequenti, mancanza di sonno per sudorazione notturna
  2. Perdita di massa e densità ossea compromettendo l’integrità dell’apparato scheletrico e aumentando il rischio della comparsa di osteoporosi e fratture
  3. Aumento di peso e ritenzione idrica che non influiscono solo sull’aspetto meramente estetico e/o psicologico, creando un disagio, ma possono soprattutto diventare un problema di salute importante (con complicazioni come diabete o ipertensione… solo per dirne un paio
  4. Aumento del rischio di diversi tipi di tumore uno fra tutti il cancro al seno

Se sei una donna over 40 cosa puoi fare? 

  • Eliminare o ridurre (se proprio non riesci) il fumo: questo provoca un abbassamento dei livelli di estrogeni e dunque un anticipo sull’insorgenza della menopausa. Il fumo, inoltre, agisce anche sull’ osso, inibendo l’attività osteoblastica ed alterando il microcircolo. 
  • Ridurre l’assunzione di alcolici, perché può facilitare l’insorgenza di vampate di calore e la comparsa di insonnia. Non bisogna inoltre dimenticare che l’alcool è un importante fattore di rischio per epatopatie, ipertensione ed ictus.
  • Aumentare la porzione di movimento giornaliero, o almeno settimanale. Occorre allenare stabilmente la tua salute.
  • Mantenere un giusto rapporto tra bisogno e apporto calorico, per prevenire l’aumento di peso e lo sviluppo di grasso viscerale. (N.B. Non tutte siamo uguali e non tutte siamo da duemila calorie al giorno, per comprendere la tua “quota”, occorre affidarsi ad un professionista che ti valuti per il tuo essere una creatura straordinariamente complessa e connessa).

Cosa possiamo fare noi per te?

Possiamo lasciarti ancora qualche altro semplice consiglio, da inserire nella tua routine per allenare al meglio la tua salute.

Ecco alcune sane abitudini:

  • svolgere almeno 30 minuti di movimento al giorno;
  • dormire dalle 7 alle 9 ore di sonno;
  • raggiungere e mantenere un peso sano;
  • eliminare il fumo e ridurre l’alcol;
  • introdurre nella tua alimentazione alimenti ricchi di Omega 3, calcio e vitamina D
  • utilizzare più spezie ed erbe aromatiche per ridurre il consumo di sale
  • assumere più fibre da frutta, verdure, legumi e cereali integrali. 

Scegli da che punto iniziare, un passo alla volta.

“Una donna è due cose: chi e cosa vuole” (Coco Chanel)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *